Posted in BlogTour

Segnalazione: Cioccolato bianco – GotenS #Free #Ebook

Un saluto a GotenS che oggi è ospite del mio blog! 😀
Se non avete letto il suo “Cioccolato bianco” vi consiglio di scaricarlo dal sito della Triskell Edizioni. È gratuito!

cioccolato

 

Trama:

Amos ha avuto parecchie delusioni nella sua vita, ma quando una sera incontra la misteriosa Damy, tutto cambia. Il corteggiamento è lento, fatto di incontri e allontanamenti, accompagnati dal dolce sapore del cioccolato bianco.

Pian piano, tra sms, telefonate e appuntamenti, i loro sentimenti si troveranno a combaciare sempre di più. Ma quando Damy confessa ad Amos il suo “segreto”, tutto improvvisamente crolla.
Riuscirà Amos ad accettare Damy per quello che veramente è?

 

 

ESTRATTI:

Ero totalmente nelle sue mani, mi sentivo come la creta, pronta per essere modellata oppure distrutta.

 

Lei si mordicchiò il labbro inferiore; io non volevo pressarla, ma capivo che aveva ancora delle incertezze su di me. «Va bene, Amos.» Sospirò piano. «Ti lascerò capire chi sono.»

Trattenni a stento un sorriso.

«So già come andrà a finire,» proseguì poi e quella frase non mi piacque per niente.

«No, non lo sai.»

Sul suo volto comparve una smorfia. «Io credo di sì, ma voglio comunque provare, con te. Mi piaci, molto. Desidero che tu possa conoscermi, ma…» Si umettò le labbra. «Capirò se non vorrai più avere niente a che fare con me.»

Le presi il mento fra il pollice e l’indice. «Io non voglio che tu sparisca dalla mia vita.» E la baciai con dolcezza e passione. Dio mio, se quelle labbra avevano il potere di mandarmi in paradiso, chissà come sarebbe stato il resto! Ma dovevo pazientare, non volevo spaventarla né tanto meno perderla.

Volevo che facesse parte davvero della mia vita. Per sempre.

*****

Dopo un attimo di silenzio, anche Damian si sporse verso di me, lo sguardo era deciso. «Se avessi saputo che ero un uomo, non mi avresti mai avvicinato. Non mi avresti conosciuto. Anne mi aveva conciato da donna perché in effetti ne ho alcune sembianze. I miei tratti mi rendono poco mascolino ed è nato tutto per gioco fra me e lei. Non avrei mai pensato di conoscerti quella sera. Mai avrei pensato che, nonostante i pochi giorni passati assieme, mi saresti piaciuto così tanto, Amos.» La sua voce si era abbassata e il mio nome sussurrato così mi piaceva, maledizione! «Ma è così: tu mi piaci e io non posso farci niente.»

Era stato solo un attimo, mi ero sporto e lo avevo baciato. Un bacio a stampo, semplice, veloce, ma l’avevo fatto.

CLICCA QUI PER SCARICARE IL LIBRO

E ora qualche domanda all’autrice 🙂

1) Da quanto tempo scrivi?
Scrivo dal 2004, all’inizio erano fanfiction (ammetto che le scrivo tutt’ora, le adoro, mi piace gestire i personaggi a modo mio)

2) Come ti è venuta l’idea per Cioccolato bianco?
Avevo visto su internet una immagine disegnata che ritraeva due ragazzi, uno era biondo con la pelle pallidissima, indossava un cappottino, un paraorecchie peloso e gli stivaletti. Tutto l’abbigliamento era bianco. L’altro ragazzo invece era un po’ il suo opposto. Da lì ha cominciato a frullarmi nella mente l’idea di loro due, ma la classica ciliegina sulla torta è stato vedere un ragazzo (credo sia Tailandese) che faceva e fa tutt’ora le gare di cosplay. Mi era capitata sotto mano una sua foto vestito da cameriera e, beh, era stupendo! Sembrava una donna fatta e finita! I suoi tratti erano dolcissimi, una cosa impressionante. Da lì è partita poi l’idea di collegare l’immagine che avevo visto e di dare al mio Damian le fattezze di questo ragazzo.

3) Progetti per il futuro?
Sto scrivendo un paio di spin-off di Cioccolato Bianco e spero di poter scrivere almeno un seguito, chissà.
Adoro scrivere e quando meno me lo aspetto mi metto davanti al pc e scrivo un sacco, senza accorgermi del tempo che passa.

LINK DOVE CONTATTARE L’AUTRICE:

TWITTER

FACEBOOK

 

Buona lettura e buon weekend!

Advertisements
Posted in BlogTour

Cambio gomme – SM May

Autore: S.M. May

Titolo: CAMBIO GOMME

Serie: Lara Haralds – The Strange Matchmaker #1

Formato: e-book (su Amazon e Kobobooks) € 1,99

Cartaceo (su Amazon) – pag. 140 – € 4,49

Uscita: 10 Luglio 2014

 CG cover media

Sinossi:

Edmonton, Canada. Un meccanico tutto muscoli e dal gran sorriso, un giovane manager fascinoso ma diffidente, una scrittrice di romanzi rosa in crisi d’ispirazione: l’officina di Nathan Cleni è davvero un luogo ricco di sorprese, dove si entra per un cambio gomme e si esce con una revisione al cuore.

Ma non fatevi ingannare dalle apparenze e dall’inserimento temporaneo di una donna tra due maschi.

Questo strano triangolo sarà in realtà l’occasione che permetterà a Nathan e Kean di capire qualcosa di più di se stessi, dei sogni che inseguono da tempo e del loro voler essere una coppia. Nonostante tutto.

Una storia eroticamente ironica, dedicata a tutti quelli che si amano, nonostante tutto.

L’Autrice

S.M. May vive nel nord-est d’Italia, cercando di trovare il giusto equilibrio tra lavoro, famiglia, letture e scrittura. Alcune cose le riescono bene, altre meno. Però tutte sono fatte con passione.

Come il suo personaggio di Lara Haralds, è una devota fanatica del lieto fine, e in una sua maniera contorta, molto contorta, cerca sempre di dirigere anche gli altri verso quella direzione.

Potete seguirla sulla pagina Facebook (S.M. May – Books & Works) oppure scrivere a sm.may.books@gmail.com.

Posted in BlogTour

Sul lato oscuro della Luna – Francesca Masante

Do il benvenuto a Francesca Masante sul mio blog 🙂 Grazie per la collaborazione!

Sul lato oscuro della Luna

Francesca Masante

coveroscuro

SINOSSI:
Giulio vive a Torino, a casa della nonna materna, ha quindici anni e frequenta il liceo scientifico. Secondo sua nonna deve “necessariamente diventare un uomo libero” perché è nato nel 1989, anno della caduta del muro di Berlino. Peccato che la nonna, amatissima, si sia ammalata e che Giulio sia stato costretto ad andare a vivere con la madre,il suo secondo marito e la sua famiglia, presso i quali si sente poco più che un estraneo. Tra cattive compagnie, gesti assurdamente feroci ed esasperata ribellione, Giulio deve imparare a superare i suoi silenzi, le sue arie da finto duro e l’assurda determinazione di tenersi per sé ogni più piccolo segreto e di non farsi raggiungere mai.
Un periodo di lavoro volontario in un canile, l’amicizia forte di due compagni di scuola con cui intraprenderà un memorabile viaggio a Roma nei giorni dell’agonia di Giovanni Paolo II, e soprattutto il rapporto con Tai, un cane di razza pit-bull, reduce da un’allucinante vita di combattimenti clandestini, lo aiuteranno a crescere e a maturare.
Al canile Giulio incontra anche Chris, un giovane studente universitario, che si occupa del recupero e della rieducazione dei cani traumatizzati. Chris è bello, ironico ed enigmatico: con lui Giulio affronta e vive i primi turbamenti sentimentali e prende coscienza della sua omosessualità.
“Sul lato oscuro della luna” è la descrizione del viaggio introspettivo nell’animo di un adolescente alla ricerca di se stesso. In una Torino apparentemente aperta e moderna, ma nelle cui pieghe cova ancora il pregiudizio.
Il punto di vista sul mondo, sull’amicizia e sull’amore di un adolescente tenero e spavaldo, sarcastico e lucido che dice di sé “non sono alla ricerca di una definizione, ma di me stesso, solo di me stesso”.
ESTRATTO:
Quando andai via, Arianna si infilò il suo piumino lilla che le arrivava alle ginocchia e la faceva assomigliare ad un gigantesco bastoncino di zucchero filato e disse che mi avrebbe accompagnato per un tratto di strada. Non c’era più neve in città ma sull’asfalto gelato le nostre suole scricchiolavano con un suono secco e ritmato. Arianna mi prese una mano. Io gliela strinsi e mi girai per cercare i suoi occhi.
“Giulio…” chiese con voce incerta. “Se io fossi io… ma fossi bella come Silvia Re… allora vorresti stare con me?”
“Sono innamorato di un ragazzo” le dissi.
Lei batté rapida le palpebre e tornò a guardare la strada ma non lasciò la mia mano. Anzi, intrecció piu strettamente le sue dita alle mie. Mi batteva forte il cuore. Era la prima volta che parlavo di Chris a qualcuno e parlarne sembrava rendere tutto più autentico, sottraeva le mie emozioni al dominio del possibile e dell’ipotetico e le tingeva del sapore inequivocabile di quel pomeriggio di gennaio, dell’odore della città e del calore della sua piccola mano magra. Pensai: solo ora che l’ho detto è diventato vero. In qualche modo quello che non avevo scelto diventava per me l’unico destino possibile, il mio.
(da “Sul lato oscuro della luna” cap. IX)
***

Se volete contattare Francesca Masante, la potete trovare QUI su Facebook

Buona giornata a tutti!