Posted in Ispirazione

Italia vs. Estero

Scrivere storie ambientate in Italia con personaggi italiani? Ci ho provato. Per i personaggi, niente da fare. Non riesco a usare nomi italiani, mi stonano nella testa. Per l’ambientazione, devo dire che mi sono trovata bene a parlare di Roma e Piazza Navona nel racconto di San Valentino, ma non so se riuscirei ad ambientare un romanzo intero in Italia, anche se non ci ho mai provato davvero. Non dico che non mi piacerebbe, ma credo che per farlo dovrei trovare il giusto equilibrio tra italianità e non.

E poi, sarò onesta, mi piace troppo documentarmi su città straniere e viaggiare per le loro strade grazie a SanGoogleMaps&Streetview (guardate che bella la stradina con la vista del Tig Coili a Galway ❤ Grazie Google).

tig

Di certo, però, potrei scrivere storie ambientate in Irlanda. Quello sì. La conosco abbastanza bene e l’ho vissuta molto di più che non l’Italia in generale, quindi aspettatevelo prima o poi. 😉

 

 

 

 

 

 

Advertisements
Posted in Ispirazione

Elias

Oggi è stata dura riprendere il lavoro in ufficio, ma alla fine è andata meno peggio di quanto mi aspettassi. La cosa che mi scoccia di più è che sempre, e dico sempre, durante gli ultimi giorni di ferie sembra che il mio cervello si risvegli improvvisamente. Mi vengono mille nuove idee, mi passano per la mente mille cose che potrei fare, e poi mi sento frustrata perché non ho il tempo di farle tutte. Ma sarò strana, eh!

Comunque qualcosa ho fatto: ho iniziato una nuova storia.

Qualche giorno fa avevo scritto su FB che un’immagine mi aveva ispirato. Bene, sembra che continui a ispirarmi. E finché l’ispirazione c’è voglio continuare a scrivere (tempo permettendo).

L’immagine è questa, anche se il ragazzo nella foto è un adolescente mentre nella mia storia sarà ampiamente maggiorenne. Ma la ‘gioia’ che emana è la stessa.

lonely_emo_10___by_skittleflavouredmind-d2z3up1

Si chiama Elias. È strano, tanto strano, e in continua evoluzione. È una sensazione bizzarra. Io lo scrivo ma lui si ‘plasma’ da solo. E anche la storia prende direzioni inaspettate ogni due per tre.

Comunque sarà un personaggio molto particolare. Molto.

Baci a tutti ❤

 

Posted in Ispirazione, Varie

I miei ‘musi ispiratori’

Da quando ho ascoltato per la prima volta i Mumford and Sons non sono più riuscita a smettere. C’è qualcosa in loro che mi riempie il cuore e mi emoziona. Sicuramente la voce di Marcus è splendida ma sono le loro sonorità che operano su di me una magia strana.

L’album ‘Babel’ lo reputo uno degli album più belli che io abbia sentito negli ultimi anni e mi sono resa conto che, ogni volta che lo ascolto, nella mia mente nascono delle immagini che spingono per essere notate e messe nero su bianco.

L’ho scritto proprio ieri su Twitter… Che i M&S siano i miei “musi ispiratori”?

Volevo postare le mie canzoni preferite ma sono troppe. Lascio due video con due brevissimi brani presi dal testo di quelle che puntualmente mi “risvegliano” qualcosa dentro.

Buon weekend!

Ghost that we knew

But love the one you hold
And I’ll be your goal
To have and to hold
A lover of the light

Whispers in the dark

It’s not what I do that makes me
In my weakness I grew strong
Held my tongue
And I’ve learned from errors made early
A brush with the devil can clear your mind
And strengthen your spine