Posted in Awards

Liebster Award 2015

Quando mi nominano per me è una grande emozione, soprattutto perché bloggo davvero poco poco. E me ne dispiace molto.

Quindi, ringrazio di cuore  “Emozioni fra le pagine” per avermi nominato ❤

Il Liebster Award è un premio che viene conferito da blogger a blogger per far conoscere i blog ritenuti meritevoli.

liebster-award-2015

Iniziamo con elencare i cinque punti del regolamento:

  1. Ringraziare il blog che vi ha nominato
  2. Rispondere alle dieci domande
  3. Nominare altri dieci blog
  4. Porre dieci domande
  5. Comunicare la nomina ai dieci blog

1. Ringraziamenti:

Un bacio e un abbraccio alle blogger di “Emozioni fra le pagine” per aver pensato a me ❤

2. Rispondere alle dieci domande (ne avete fatte 11 XD)

1. Perché hai deciso di creare un blog?

 

Penso che per un’autrice un blog sia un ottimo modo per poter comunicare con i lettori, per condividere idee, segnalare eventuali novità, stato avanzamento lavori, ecc. In generale è utile per farsi conoscere un po’ di più e con più di “calma”, riflettendo e creando contenuti con più accuratezza di quella che mettiamo a creare gli status rapidi che i social network, in qualche modo, impongono (e che io amo, comunque).

2. Il tuo romanzo preferito?

Ne ho davvero troppi di preferiti per poterne scegliere uno solo. Restringendo l’area all’M/M direi Shades of Gray e Undercover Sins.

3. Genere che prediligi?

M/M, thriller, storico (e non intendo romance ambientati nel passato. Intendo proprio libri storici. Biografie, ricostruzioni di eventi storici, approfondimenti)

4. Quante persone gestiscono il blog?

Solo io 🙂

5. Sei su un’isola deserta, quale autore vorresti come compagno di disavventure?

Stephen King

6. Digitale o cartaceo?

Entrambi. Digitale per soddisfare la mia smania di lettura, sicuramente. L’idea di portarmi in giro centinaia e centinaia di libri è troppo allettante e comoda. Il cartaceo per soddisfare la voglia di toccare con mano 😉

7. Meglio una pessima traduzione e una splendida storia o una perfetta traduzione per storia noiosa?

Se la traduzione è pessima non si riesce nemmeno a catturare lo splendore della storia. E se una storia è noiosa, può essere anche essere scritta dopo aver ingoiato il dizionario, ma resterà sempre una storia noiosa. E questo vale per traduzioni e per libri italiani. Non so cosa sceglierei. Semplicemente smetterei di leggere entrambi.

8. Il tuo primo romanzo letto.

Oddio, non mi ricordo proprio. Ero così piccola… Ho sempre letto moltissimo, ma onestamente non mi ricordo il primo libro.

9. Romanzo che avresti voluto aver scritto tu.

The Stand – L’ombra dello scorpione – Stephen King

10. L’ultimo libro che ti hanno regalato.

Doctor Sleep – Stephen King

11. Un romanzo che avresti preferito non leggere.

Tutti quelli che per un motivo o per l’altro non ho finito.

3. Nominare altri dieci blog

https://stellabrightauthor.wordpress.com/

https://francescacecchi.wordpress.com/

https://trelibrisoprailcielo.wordpress.com/

http://silently-aloud.blogspot.it/

http://www.libriesorrisi.com/

http://angolodelletopiiii.blogspot.it/

http://sognandoleggendo.net/

https://cineclan.wordpress.com/

http://bricioleparole.blogspot.it/

http://rosadeldeserto.weebly.com/

4. Porre dieci domande

1. Qual è la cosa che ti piace di più dell’avere un blog?

2. Il tuo autore preferito

3. Preferisci romanzi lunghi o novelle brevi?

4. Qual è la cosa che vorresti salvare dalla tua casa in fiamme? (cosa, non essere vivente)

5. In che modo e quando leggi? (sdraiato, seduto, sul divano, di giorno, di notte, all’aperto, in treno…)

6. Un autore che ti piace e pensi non piaccia a nessuno (e magari è così)

7. La tua trasposizione cinematografica di un libro preferita

8. La trasposizione cinematografica peggiore

9. Secondo te un autore deve parlare ai lettori o fa più figo risultare irraggiungibili?

10. Dove vorresti vivere?

 

Un bacio a tutti ❤

Advertisements