Posted in Uncategorized

Io e la sindrome del redentore

Non inteso come Gesù. Non mi sento IL Redentore, soffro semplicemente di una sindrome per cui, quando scrivo di un personaggio negativo, o presentato come antagonista, poi mi viene voglia di salvarlo dalle ire dei lettori. E anche dalle mie.

Tranne Liam, il fratello di Elias.

No. Lui deve solo marcire ovunque si trovi. Per lui niente redenzione. Deve raggrinzirsi e appassire come una nespola.

A parte lui, però, tendo sempre a voler dare una seconda possibilità ai miei personaggi – tratto tipico del mio carattere, in effetti – quindi è un po’ che mi ronza nella testa la mezza idea di far riscattare il (non troppo) povero Justin, l’ex di Jerry. Quello che si è preso una bella porta in faccia – giustamente – ma che a quanto pare non ha ancora lasciato la città…

L’idea di base della storia c’è.

[Anche Jerry ci sarà ancora, perché uno con una boccaccia così non può restare in un angolo.]

13325632_647746338712856_4440673178862266604_n

 

La diamo una seconda possibilità a Justin? 😀

Edit:  Non abbiate paura a commentare, eh! Mi piace leggere i vostri commenti ❤

************************************************************************

Se volete ricevere gli aggiornamenti del blog direttamente nella vostra casella di posta elettronica, basta che clicchiate in alto a destra su “Follow blog”.

Grazie ❤

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s