Posted in Varie

Galeotto fu Supernatural

Ieri mi è capitato di incontrare online una persona che ho conosciuto molto tempo fa, sempre online. Mi ha chiesto: “Ti ricordi di me?”

Io non dimentico nessuno, quindi sì, mi ricordavo benissimo di lei (poi è una persona carinissima quindi non ho mai sentito l’impulso di cancellarla dalla mente XD) e riflettendo sul periodo in cui ci siamo conosciute, mi sono resa conto che è stato proprio il momento in cui tutto è iniziato. Grazie alla passione per una serie TV.

Sì, perché se non avessi mai iniziato a guardare Supernatural non sarei qui, non scriverei né pubblicherei M/M romance, e forse non ne conoscerei nemmeno l’esistenza.

Correva l’anno 2008 (mi pare), Supernatural era alla terza stagione e io l’ho scoperto per caso. Sottolineo che non è il genere di serie televisiva che solitamente guardo, ma ho iniziato per gioco e per qualche anno non ho più smesso. E l’amore che ho provato per quella serie è stato, in qualche modo, unico.

tumblr_nuvn1ayt2F1sydgo1o4_1280

Per farla breve – Cronologia degli eventi dal 2008:

  • 2008 – Ho iniziato a guardare Supernatural. A seguire:
  • Scoperta del mondo delle fanfiction
  • Scoperta del mondo delle fanfiction SLASH
  • Scoperta del Wincest e dell’RPF
  • Lettura ossessiva di qualsiasi cosa NC17 che mi capitava sotto mano
  • Inizio scrittura fanfiction con relativo salto nel vuoto e pubblicazione su Livejournal e AO3.

 

  • 2009/2010 (più o meno) – Scoperta dell’esistenza di romanzi M/M, grazie a un’amica che mi ha regalato The Tin Star di J. L. Langley in cartaceo. Il mio primo M/M in assoluto. A seguire:
  • Lettura ossessiva di romanzi M/M
  • Inizio scrittura primissima storia M/M originale
  • E il resto è storia…

Insomma, anche se la serie non la seguo più, devo ringraziare Sam e Dean (o meglio, Jared e Jensen) per avermi catapultato nel bellissimo tunnel dello slash e dell’M/M, e per avermi spinto a scrivere ❤ Non per niente gran parte delle mie fanfiction erano su di loro.

E giusto per concludere la passeggiata lungo il viale dei ricordi, lascio uno dei video più “esplicativi” del perché la musa era così prepotente nel farsi sentire quando si trattava di loro 😉

 

 

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s