Posted in Varie

Io, pluviofila.

Stamattina mi sono svegliata cullata dal suono della pioggia.

Non c’è niente da fare: la pioggia mi fa star bene, mi fa sorridere e mi mette di buonumore. Non è un modo di dire, né un modo per essere alternativi per forza. È vero.

Questa è la prima estate che non passo in preda al malessere. Perché è proprio così che sto quando fa caldo: MALE. Fisicamente male. E no, il sole non mi mette di buonumore, né mi rende più attiva. Anzi, è proprio il contrario. Un ringraziamento sentito, poi, va a chi ha inventato l’aria condizionata. Penso che potrei uscire di testa se non esistesse.

Certo, non nego che un giorno ogni tanto il sole ci stia bene e faccia bene, però diciamo che potrebbe bastarmi un giorno a settimana. Due, giusto per essere generosi. 😉

Ho scoperto solo recentemente che esiste una definizione per ciò che sono (e che quindi non sono un essere raro e strano). Sono pluviofila. O, come ha detto una persona in un forum, precipitofila, visto che non è solo la pioggia che adoro, ma anche la neve.

pluviophile-lover-of-rain

Ma la pioggia per me è… tranquillizzante. Mi rende serena. E produttiva. La pioggia mi coccola i pensieri e mi ispira. Lavoro due volte più intensamente e rapidamente quando piove, e scrivo anche molto di più.

Ed è giusto ciò che mi accingo a fare ora, con un caffè, la finestra aperta, l’aria fresca e il rumore lieve della pioggia che mi fa compagnia.

Buona giornata a tutti voi!

 

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s