Posted in Varie

Un regalino per chi indovina l’ispirazione

Oggi mi sono fermata un attimo a riflettere sulle cose successe da quando The Scar è uscito, su come i suoi personaggi siano entrati nel mio cuore, e anche nel cuore di tanti lettori, e su come questo poi mi abbia dato il coraggio di scrivere ancora. Non avrei mai pensato che The Scar mi portasse dove sono ora, qui, a parlare con voi e con altre pubblicazioni all’attivo. È una sensazione bellissima. E devo ringraziarvi per questo ❤

The Scar era nato come un racconto di ‘poche pretese’, donato per una buona causa, che raccontava un pezzettino di vita di una persona con un problema (magari un problema piccolo per qualcuno, ma non si può mai sapere come una persona vive un disagio, che sia interiore o esteriore, e giudicare non è mai giusto). Quel pezzettino di vita che ha fatto da ponte tra il Ryan di prima e il Ryan che verrà.

E così mi è tornato alla mente come mi è venuta l’ispirazione per questo racconto. Ricordo perfettamente quando, dal nulla, mi si è presentata alla mente una scena, che ho ovviamente descritto in The Scar, quell’attimo specifico attorno al quale ho poi costruito tutta la storia.

E ora lo chiedo a voi: sapreste dirmi, secondo voi, qual è questa scena, quel momento?

Commentate a questo post con le vostre risposte! Avete tempo fino a domenica 13 luglio alle 20:00.

Al primo che indovinerà regalerò una copia del seguito di The Scar quando verrà pubblicato 🙂

(Ovviamente non risponderò ai vostri commenti)

In bocca al lupo!

 

Advertisements

7 thoughts on “Un regalino per chi indovina l’ispirazione

  1. Ryan,Charlie e Frank al pub irlandese..Charlie la migliore amica di Ryan ,fa notare al ragazzo che nonostante la cicatrice,c’è un altro ragazzo che non gli toglie gli occhi di dosso..si gira e BAM..vede Sean…
    E’ una delle mie scene preferite =P..sono leggermente di parte.
    E comunque qualcosa mi dice che per il personaggio di Charlie (guarda caso ama l’ Irlanda se non ricordo male) ti sei auto ispirata.

  2. Sai… non saprei dire qual’è quel pezzo in particolare, ma una cosa te la posso dire: grazie. Perché qualsiasi cosa abbia fatto scattare la molla che ha portato in vita ‘The Scar’ non posso non essere grata che ciò sia successo.

    Perché amo Ryan. E odio Ryan. E credo che, nonostante io abbia amato tutti i tuoi romanzi, nessun personaggio mi abbia regalato le emozioni così contrastanti, forti e intense che mi ha dato lui.

    E Ryan è ‘The Scar’. (Che Sean mi perdoni XD) Lui e il suo problema. Che come dici può essere piccolo finché vuoi ma per lui è così grande da rischiare di farsi scappare dalle mani l’uomo della sua vita. Per paura. Per quel disagio che non riesce a mandare… quelle stesse paure e disagi che tutti noi proviamo e che Ryan ci ha insegnato che, con un po’ di pazienza, ci si può convivere o, superare.

    D’accordo con questo ho sproloquiato abbastanza però, davvero, grazie a te e, soprattutto, a Ryan ❤ (ma tu non dirglielo che poi, lo sai, si monta la testa :P)

    1. Tu mi commuovi sempre. E lo sai che è anche merito tuo se tutte queste storie vedono la luce. Perché sei la mia spalla ❤ Quindi grazie a te ❤
      Cercherò di non dire niente a Ryan ma è qui sulla spalla che ficca il naso. Primadonna! Sente che si parla di lui…

      e comunque
      I ❤ my Luminol

  3. Mumble… mumble… un’immagine da cui potrebbe partire una storia è quella nel laboratorio di tatuaggi, quando scatta il paragone fra la cicatrice non voluta e il segno indelebile cercato in maniera volontaria.

  4. Commento di Parliamo di tutto (che non ha WP)
    La scena potrebbe essere il dialogo tra Ryan e Sean riguardo alla cicatrice.Penso che proprio essa di abbia ispirata…

  5. Sulle prime, volevo dire anche io la scena al laboratorio dei tatuaggi, ma Runny mi ha preceduta!!
    Quindi dirò lo scambio di battute che mi ha colpita più profondamente:
    “Sei cieco o cosa?”
    “Credo… O cosa.”
    Poche parole, ma credo che su queste due battute, che mi hanno fatto un male cane, si possa basare una storia intera e anche di più!

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s